La Cité Libreria Café

Libreria

 

LA CITE’ LIBRERIACAFE’

State ascoltando un disco, bevendo un caffé, disegnando un manifesto sul vostro portatile e vi restano dieci pagine di un libro inglese sul punk e vi siete comprati l’ultima fanzine del mese: in tre parole siete alla Cité…

La libreria è al centro del progetto della Cité ed è fin dalla sua apertura un luogo di incontro, di mescolanza di linguaggi e culture e di critica radicale del presente. Questi sono anni difficili per i pesci piccoli che di fronte allo strapotere dei supermercati dei libri fanno fatica ad affermare il valore di una libreria intesa come un luogo in cui i libri prendono vita e voce oltre ad essere venduti.
Abbiamo pensato che fosse però necessario seguire questa strada, associando lo spazio della parola scritta con la musica e con tutti i linguaggi del nostro tempo.

La nostra libreria sceglie la strada dell’indipendenza dai modelli culturali dominanti e diventa uno spazio di diffusione e di ascolto culturale, un luogo accogliente e stimolante allo stesso tempo.
Il nostro progetto è quello di far rivivere la memoria del futuro, il valore delle parole vive e dell’ascolto, non una cultura maiuscola ma un intreccio di voci e di storie in comune.

La selezione di testi ha un carattere marcatamente orientato all’editoria critica, indipendente e creativa. In linea con questo orientamento editoriale la libreria è parte del circuito di distribuzione Interno 4 ed ospita anche le produzioni indipendenti, locali e di qualità che cercano spazio.
Tra gli oltre 5.000 titoli in catalogo sono presenti libri nuovi e usati, novità e rarità editoriali ed è sempre possibile ordinare nuovi testi e proporre acquisizioni ed iniziative. Tutti gli spazi consentono il collegamento ad internet WIFI e durante il giorno consentono di consultare e leggere i libri in vendita. Ogni settimana si svolgono negli spazi della libreria presentazioni di libri in presenza di autori ed autrici, critici, musicisti e creativi di ogni genere. Inoltre la libreria organizza incontri pubblici su temi di attualità e sulle lotte sociali, incontri formali ed informali di associazioni, gruppi e singole persone che fanno delle sue stanze uno spazio temporaneamente liberato dalle abitudini e le preoccupazioni quotidiane.

L’avvento delle nuove tecnologie informatiche, della rete, della società della conoscenza mordi e fuggi sembravano minacciare la millenaria vita del libro… Non è stato così. Il libro continua a rappresentare un aspetto importante e significativo della vita umana. Il libro è un’esperienza, uno strumento con cui leggere la realtà o un luogo in cui fuggire da essa, è un riparo, un viaggio, una storia che entra nella tua storia e ti trasforma. Perciò esso non può in alcun modo essere considerato semplicemente un oggetto o – tanto meno – una merce.


Il mercato del libro si è però spinto sempre più verso le grandi catene, le economie di scala, privilegiando esclusivamente la grande quantità, spesso a scapito della qualità. In Italia esistono pertanto poche grandi catene, con forma ed arredamenti uguali in ogni città e con una struttura che assomiglia sempre più a quella di un supermercato: Edison, Melbook, Feltrinelli etc. (ci chiediamo come commenterebbe tutto questo lo stesso Giangiacomo Feltrinelli, che ricordiamo con stima e come un importante punto di riferimento).

Pensiamo invece che non si possa vendere un libro senza proporre anche una suggestione, un’interazione, uno spazio nel quale abitare quell’esperienza, una comunità di lettori con cui interagire, discutere, contaminare punti di vista, costruire una critica collettiva dell’esistente. E’ così che la libreria La Cité offre un catalogo librario selezionato da far crescere nel tempo e nell’interazione con la comunità di lettori che attraversa questo spazio; mette a disposizione un luogo in cui leggere e discutere; propone lo scaffale “usaLibri” con usato di qualità da noi selezionato con schede che presentano i testi, ospita un corso di scrittura creativa e propone reading, dibattiti, presentazioni.

La libreria La Cité vuole ospitare quella editoria di qualità spesso espulsa dalle librerie-supermercato offrendo i grandi classici della narrativa ma anche i giovani esordienti e privilegiando allo stesso tempo i testi che guardano alle culture underground, ai movimenti globali per la trasformazione dell’esistente, alla rivoluzione del gusto e dei sensi, la letteratura di genere e la filosofia. Una certa attenzione è destinata anche alle riviste (una forma di editoria – anch’essa – che inoltra sempre più difficoltà ad accedere al mercato), al fumetto, al cinema.

Vogliamo che la nostra offerta di libri cresca e si trasformi attraverso la cooperazione, la complicità e la partecipazione di chiunque voglia dare il proprio contributo intellettuale a questo luogo che immaginiamo come uno spazio possibile in cui la narrazione ed il pensiero da individuali divengono collettivi.
Buona lettura.

Per chi fosse interressato a collaborare alla scelta dei testi presenti in libreria è possibile consultare una lista di alcune case editrici sul sito www.ndanet.it.
Per le case editrici non presenti su questo sito o per autoproduzioni è possibile comunque mandare una mail al nostro indirizzo con le vostre proposte.